Sperimentazione del MaaS, per muoversi su mezzi diversi in un’unica esperienza di viaggio - Comune di Civitella di Romagna (FC)

Notizie - Comune di Civitella di Romagna (FC)

Sperimentazione del MaaS, per muoversi su mezzi diversi in un’unica esperienza di viaggio

 

Nuova Sperimentazione dell'App MaaS in Emilia-Romagna

 

Trasporto del futuro: multimodale, personalizzato e accessibile

 

Dal 1° luglio, in Emilia-Romagna parte la sperimentazione dell'App MaaS (Mobility as a Service). Questa applicazione permette di pianificare, prenotare e pagare diversi servizi di trasporto in un'unica esperienza di viaggio.

 

Partecipazione e incentivi

I cittadini dell'Emilia-Romagna potranno candidarsi per partecipare alla sperimentazione. I partecipanti riceveranno un credito mensile di 10 euro, utilizzabile per i servizi di trasporto regionali (bus e treni) e la sosta in oltre venti Comuni, fino a dicembre 2024. È richiesto un consumo minimo mensile di 5 euro.

 

Il progetto MaaS4Italy

L'Emilia-Romagna è una delle Regioni selezionate dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti per il progetto MaaS4Italy, finanziato con 2,3 milioni di euro nell'ambito del PNRR. Questo finanziamento servirà a sviluppare le politiche MaaS e ad aggiornare le tecnologie delle aziende di trasporto pubblico locale.

 

Obiettivi e benefici

Il MaaS mira a fornire pacchetti di mobilità personalizzati, permettendo ai cittadini di utilizzare vari mezzi di trasporto senza preoccuparsi delle differenze tra gli operatori. Secondo l’assessore regionale alla Mobilità, Andrea Corsini, ciò renderà l'accesso ai mezzi pubblici più facile ed economico, incentivando l'uso del trasporto pubblico e riducendo l'uso delle auto private, con benefici per l'ambiente e la qualità della vita.

 

Collaborazioni e inclusività

L'iniziativa coinvolge il sistema di trasporto pubblico emiliano-romagnolo, con la partecipazione di Regione, Comuni, Province, aziende di trasporto (Tper, Seta, Tep, Start), Agenzie per la mobilità, Fer, Trenitalia Tper, Lepida, e le federazioni delle persone con disabilità (FISH e FAND). L'Università di Bologna sarà il referente scientifico, analizzando i risultati della sperimentazione.

 

Dettagli della sperimentazione

La sperimentazione prosegue l'esperienza di Roger, il sistema di dematerializzazione dei titoli di viaggio, ampliando gli operatori coinvolti per raggiungere la piena integrazione con servizi di sharing, turistici, taxi e noleggio con conducente. Parteciperanno 5.000 cittadini, di cui 500 delle aree interne e 100 persone con disabilità. I partecipanti saranno invitati a scaricare l'App, compilare questionari e consentire l'uso dei propri dati di viaggio per studi trasportistici.

 

Per maggiori informazioni clicca qui

 

Per partecipare alla sperimentazione clicca qui

Pubblicato il 
Aggiornato il 
Risultato (5 valutazioni)